giovedì, agosto 19, 2010

FOTO PANORAMICHE come realizzarle

Oggi mi sono dilettato nella fotografia panoramica, non è la prima volta che provo ad eseguire tali foto, ma oggi ho un'attrezzatura migliore rispetto ai primi esperimenti fatti.
Un treppiede, sicuramente molto più stabile, una livella a bolla montata sulla slitta del flash e una testa a gremagliera che mi permette regolazioni più precise( anche se l'ideale sarebbe una testa panoramica).
La cosa che mi esalta, in questo tipo di foto è la capacità di riprendere panorami, strutture architettoniche e....perchè no! anche grandi gruppi di persone, realizzare stampe di dimensioni esagerate, che potresti ottenere solo con una medio formato dal costo proibitivo.
La realizzazione di tali foto richiede alcune piccole ma rigide regole:
1) l'ottica: non scendere sotto i 35mm per il formato aps-c.
Scendere sotto tale focale significa ottenere una distorsione
ottica esagerata e una foto inutilizzabile
2) L'esposizione: Impostare la fotocamera in manuale , se...
si possiedono filtri ND usarli, la differenza fra il cielo e la terra ne guadagnerà..altrimenti vi conviene esporre per le ombre cercando poi di mediare per le luci in modo che potete recuperare in PP con tecniche di fusione dei livelli e pennelli vari, non ci ho mai capito molto ma in rete si trovano molti tutorial.
3)PDF....profondità di campo e fuoco: chiudere il più possibile il diaframma per ottenere la massima profondita di campo (Tutto a fuoco), prendere il fuoco a circa1/3 della scena, comporre e bloccare la messa a fuoco disattivando l'auto- focus .
Con tali impostazioni, quando effettuerete la rotazione della fotocamera, i dati da voi impostati non varieranno. Se nella scena non vi sono grossi contrasti i fotogrammi ottenuti avranno una omogeneità di esposizione e di fuoco pressochè identiche
3) Posizionamento rispetto al soggetto: La posizione da tenere in una ripresa su piano orizzontale è molto importante! anche se.... non determinante alla riuscita dell'opera.
Io consiglio se possibile, ( cosa che nella foto sopra non mi è stato possibile, causa cartelli e numerosi oggetti di disturbo presenti)..di piazzarsi al centro della scena da riprendere e simulare la ripresa con la fotocamera in mano, in modo da rendersi conto cosa andremo a inquadrare.
Perchè!! una volta messa la macchina sul cavalletto non è più possibile spostarla.
Come posizioniamo la fotocamera sul nostro treppiede? bella domanda eh...dipende!!
se, dobbiamo eseguire una ripresa su piano orizzontale bisogna posizionare la fotocamera sul cavalletto in posizione verticale detta anche posizione da ritratto.
Questo è vero che ci costringerà ad eseguire un maggior numero di scatti per coprire l'intera scena, ma così facendo sfrutteremo il lato lungo del sensore,che andrà a determinare l'altezza, mentre la larghezza sarà data dalla somma dei fotogrammi eseguiti: Creando un file di dimensioni esagerate.
Lo stesso discorso vale per le riprese sull'asse verticale, la fotocamera dovrà essere posizionata in orizzontale, così sfrutteremo anche in questo caso il lato lungo del sensore che in questo caso andrà a formare la larghezza del fotogramma visto che l'altezza sarà formata dalla somma dei vari fotogrammi.
Semplice...NO!!
4) Esecuzione pratica: Fissiamo la nostra fotocamera al treppiede, regoliamo esposizione e fuoco, disabilitiamo l'auto-focus (consiglio l'uso di un comando di scatto a distanza), comiciamo a scattare le nostre foto da sinistra verso destra...sovrapponendo negli scatti successivi almeno il 30% dell'inquadratura precedente, "possiamo usare come punto di riferimento i punti a croce presenti nel mirino o la griglia dei terzi...."
Scusate dimenticavo"mettete in bolla il vostro treppiede".
Credo di non avere dimenticato niente.
Ora dovremmo passare alla parte direi più noiosa (per me!!), ma non meno importante.
Sia che abbiate scattato in RAW, JPG o altro dovete uniformare i file ottenuti come?... con camera RAW si puo sincronizzare le medesime impostazioni per più file, con Lightroom esiste la stessa possibiltà..insomma vedetela da voi.
Ora i file vanno uniti, e qui casca l'asino! ci vuole un programmino. Uno a caso tipo... "PhotoScioppe" ma non solo, altri programmi altrettanto validi e meno costosi sono reperibili in commercio e vi consentiranno di creare le vostre splendide panoramiche e verticalpanoramiche mozzafiato.
Siamo alla fine , che senso ha questo? a oggi molte compatte di media fascia sono ingrado di sfornare foto panoramiche eseguite a mano libera e addirittura montare i file ottenuti direttamente in macchina, ottenendo così un file finito e pronto da stampare...ganzo!! eh?

Direi di si!! ma la soddisfazione di fare tutto da soli non ha prezzo. Non credete?
Ok, Tutto questo procedura si è detto che produca file enormi, la foto sopra per es. ha una risoluzione gigantesca: 5615 x 3059 PixeL .
Ora, un file così grande non ha senso a meno che uno non decida di stamparlo; naturalmente parlo di stampe XXXL credetemi sono favolose!!!
Il tutto ottenuto con delle... si fa per dire, semplici Reflex aps-c.
Questo non pretenzioso tutorial è basato su la mia limitata esperienza basata su errori e prove fatte sul campo, notizie e articoli letti su riviste e sulla rete; quindi se qualcuno fosse ingrado di aggiungere ulteriori consigli è  il benvenuto.
Per i super pignoli consiglio l'acquisto di una testa panoramica dopo di che dovrete cercare il punto nodale che è più facile da trovare (per fortuna) del famigerato punto G

BUON DIVERTIMENTO!!!

Come potete vedere l'uso della focale gradangolare 18mm su aps-c a prodotto una eccessiva distorsione resa passabile da un limitato numero di scatti




Questa sarebbe perfetta e... spettacolare visto l'ampio angolo di ripresa; ma come potete notare l'immagine è molto schiacciata...capito dove sta l'errore? esatto!! la posizione della fotocamera, ricordate?? verticale per riprese su l'asse orizzontale e viceversa

Questo è stato l'ultimo tentativo di quel giorno che inizio alle ore 04.30 di una domenica di agosto 2008 qui la focale è stata azzeccata, come l'orientamento della fotocamera e... direi anche l'esposizione;  l'attrezzatura usata: cavalletto Cinese, no scatto remoto, no livella a bolla .  La foto è stata stampata in grande dimensione , incorniciata da un vecchio corniciaio dell'isolotto e appesa nel mio salotto  BELLISSIMA!!!



                                                
Qui sono state sbagliate tutte le regole: ottica, livellamento, iso1600 lunica cosa giusta è l'orietamento verticale della fotocamera

1 commento:

  1. meglio delle riviste in edicola!!!!!!!!!

    pare tutto chiarissimo e pure faciletto

    g_u :-)

    RispondiElimina